Umbriafiere

CENTRO FIERISTICO REGIONALE
"Lodovico Maschiella"

Le manifestazioni fieristiche di Bastia Umbra sono sorte nel 1969 con lo scopo di rilanciare le antiche fiere di prima estate, caratteristiche delle zone mezzadrili. Le prime edizioni ebbero carattere provinciale e assunsero importanza regionale solo dopo la nascita della Regione. Negli anni 70 la manifestazione fieristica di settembre, Agriumbria, è cresciuta sia qualitativamente che quantitativamente.

Nel 1974, infatti, furono trasferite a Bastia sia la Mostra delle Macchine Agricole Collinari sia il Concorso per la Sicurezza delle Macchine, che da anni venivano organizzate a Perugia. Nel 1975 nacque Umbriacarni, una manifestazione finalizzata alla promozione delle zone più interne e ai margini dello sviluppo della nostra Regione. 

 

Essa si tiene in primavera ed ha raggiunto ormai, per importanza, la manifestazione di settembre. Umbriacarni è nata con il compito di rilanciare l’allevamento (con attrezzature avanzate e moderne) e l’informazione sulle carni alternative: conigli, piccioni, ovini e caprini, che con la profonda crisi mezzadrile erano ridotti a livelli assolutamente marginali e qualitativamente degradati. Tali manifestazioni, Umbriacarni e Agriumbria, hanno assunto oggi rilevanza nazionale.

 

L’organizzazione di tali manifestazioni fin dalla loro nascita, è stata gestita all’interno della struttura comunale; oggi è affidata all’Associazione “Agriumbria” nata nel 1980 di cui fanno parte, oltre all’Amministrazione comunale, la Regione, la Sviluppumbria, le organizzaioni del movimento cooperativo, l’ESAU, l’Unione Commercianti, l’Associazione Regionale degli Industriali, la Provincia di Perugia e la Provincia di Terni.

 

 

Nel 1983 è stato presentato al FIO (Fondo Investimenti ed Occupazione) il progetto per la creazione di un nuovo e più moderno centro fieristi co, il cui primo stralcio è già stato realizzato.  Il quartiere fieristico ha oggi una superficie di 50.000 mq, la superficie espositiva è di circa 40.000 mq di cui 10.000 al coperto e 30.000 all’aperto. Mediamente sono presenti alle varie manifestazioni 350 aziende di cui 2/4 ditte presenti, 1/4 ditte rappresentate e 1/4 allevatori. Si valuta approssimativamente che ogni manifestazione sia visitata da 70.000 persone. 

Galleria Agriumbria

Skip to content