Home Eventi Giornata della memoria: “L’amore rende liberi”  

Data

02 02 2023

Ora

21:15

Organizzatore

Comune di Bastia Umbra
Telefono
075 80181
Email
info@comune.bastia.pg.it
Sito web
https://www.comune.bastia.pg.it/

Giornata della memoria: “L’amore rende liberi”  

Quest’anno l’Amministrazione Comunale intende commemorare questa data proponendo uno spettacolo al Cinema Teatro Esperia, il 2 febbraio 2023,  dal titolo “ Liebe Macht Frei “-L’amore rende liberi.

Lo spettacolo, basato su una storia vera, ripercorre il legame tra la prigioniera ebrea Helena e l’ufficiale delle SS Franz, in un susseguirsi di testimonianze reali e di scene vissute nel campo di concentramento di Auschwitz.

Genere: Prosa
Durata 65 minuti atto unico
Attori in scena 4 : Aurora Panzolini (Helena) ; Mat Angeletti (Franz) ; Irene Bonaca (Rosa) ; Diego Falchetti (Soldato SS).
Testo e Regia: Matteo Angeletti
Supervisione Artistica: Lorenzo Dionigi – Lucia Dionigi

Se la memoria degli eventi passati resta un valore imprescindibile per ogni nazione e per ogni società, questo valore è ancora più significante quando ci si avvicina al ricordo di eventi tragici che hanno coinvolto l’intero mondo: è il caso del Giorno della Memoria che ricorda le vittime dell’Olocausto. Proprio il 27 Gennaio 1945 l’armata sovietica scoprì in Polonia il campo di concentramento di Auschwitz, rendendo evidente e pubblico lo sconvolgente programma di sterminio dei nazisti.

NOTA IMPORTANTE:  Una delle scene sarà svolta completamente con il buio in sala e sul palco. Gli spettatori saranno invitati a bendarsi con delle apposite mascherine per gli occhi fornite dalla produzione.

Ovviamente non vige l’obbligo di coprirsi gli occhi ma per una miglior resa della scena in questione sarebbe opportuno rispettare questo invito che sarà molto esplicito e chiaro durante la rappresentazione.
La scena che si svolgerà completamente al buio, della durata di 10 minuti, sarà la scena sulla testimonianza di quanto avveniva nei campi di concentramento ai prigionieri e sarà accompagnata da musica ed effetti sonori e rappresenterà un’esperienza sensoriale con esclusione della vista.
Lo spettacolo, pur essendo privo di scene violente, è consigliato, per la tematica trattata, a un pubblico maggiore di 12 anni

Skip to content